Lettura ad alta voce

Quest’anno BookCity per le Scuole offre un’opportunità in più, in collaborazione con il Patto di Milano per la lettura. Il Patto è un’alleanza fra istituzioni, biblioteche, case editrici, librerie, autori e lettori, scuole e università, associazioni che condividono l'idea che la lettura sia un bene comune in cui affondano le radici della crescita culturale dell'individuo e della società; e si prefigge di sollecitare la lettura, passaggio essenziale per la costruzione di una idea di cittadinanza più consapevole: tra le prime azioni per perseguire questo obiettivo, la lettura ad alta voce è stata individuata come la via più diretta per trasmettere il piacere che si può trarre dai libri.
A partire dal prossimo autunno il Patto di Milano per la Lettura intende offrire esperienze diffuse di lettura ad alta voce in città: lettori volontari leggeranno ai bambini di una scuola materna o elementare, ai ragazzi di scuola superiore, ma anche ai giovani o agli anziani di un centro ricreativo, nelle carceri o nei centri di accoglienza.

BookCity per le Scuole si impegna a cercare istituti scolastici che abbiano voglia di partecipare a questa prima sperimentazione, candidandosi per ospitare i lettori volontari a partire dall’autunno. Candidarsi vuol dire beneficiare di una risorsa di promozione della lettura molto importante, ma anche impegnarsi a portare avanti l’attività per tutto l’anno scolastico. Trattandosi di un progetto pilota, una sperimentazione, per questo primo anno il Patto ha deciso di limitare l’attività alle sole scuole di Milano, certo che il successo sperato dell’iniziativa possa allargare già dal prossimo anno i confini dei lettori.

Gli insegnanti interessati dovranno inviare la propria intenzione di partecipare al progetto, a firma del Dirigente Scolastico, all’indirizzo mail scuole@bookcitymilano.it, entro il 30 giugno 2016 (qui un facsimile che potete usare come esempio integrandolo e facendolo firmare al DS). Una volta raccolte le vostre adesioni e individuato il numero di lettori disponibili a leggere in classe, procederemo a confermare le scuole iscritte, in ordine di iscrizione. La speranza, ovviamente, è che le vostre adesioni siano bilanciate dal numero di lettori candidati, e che quindi possiamo confermarvi tutti, ma questo lo sapremo solo a iscrizioni chiuse.