Vendita Libri - istruzioni e contatti

Carissimi editori e organizzatori,
di seguito le informazioni relative alla vendita dei libri per le sedi già assegnate a LIM o con bookshop interno.

LIM (Librerie Indipendenti Milano) si occuperà delle vendite dei libri durante gli eventi nei seguenti luoghi di BookCity Milano 2017:

Archivio di Stato, Biblioteca Sormani, Borsa Italiana, Casa della Memoria, Castello Sforzesco, Circolo Filologico, ISPI - Palazzo Clerici, Museo Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, Palazzo Morando, Palazzo Moriggia – Museo del Risorgimento, Palazzo Reale, Teatro Dal Verme, Teatro Franco Parenti.

Per ogni necessità, prendere contatto scrivendo a librerieindipendentimilano@gmail.com (solo per contatti urgenti 340.9210781).

Per la vendita dei libri presso la SOCIETÀ D’INCORAGGIAMENTO D’ARTI E MESTIERI e ISTITUTO DEI CIECHI rivolgersi a Luca Malini della libreria La Memoria del Mondo (0297295105  - info@memoriadelmondo.it)

Gli editori e gli organizzatori il cui evento sarà ospitato in una delle seguenti sedi dovranno mettersi in contatto direttamente con il bookshop della sede ospitante:


Per coloro che volessero organizzare autonomamente la vendita dei libri presso la Fondazione Pini, vi preghiamo di voler informare Silvia Bolamperti silvia.bolamperti@fondazionepini.it - 02 874502

Per tutte le altre sedi, l'editore e l’organizzatore dei singoli eventi si possono rivolgere ad altre librerie (eventualmente anche appartenenti alla LIM), o occuparsi direttamente della vendita dei libri, dotandosi del titolo abilitativo per la vendita temporanea, che si ottiene presentando una SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) agli uffici comunali.

ISTRUZIONI OPERATIVE 

Il titolo abilitativo per la vendita temporanea si ottiene presentando una SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) ai competenti uffici comunali. Per ottenere autonomamente l’autorizzazione temporanea alla vendita è necessario:
1 – compilare la SCIA e la SCHEDA 2 , tramite la piattaforma nazionale “Impresainungiorno” all’indirizzo web https://www.impresainungiorno.gov.it/sso/go 
2 - firmare digitalmente i files in pdf, con la firma digitale forte (a titolo esemplificativo, i files così firmati assumono l’estensione .p7m). Per facilitare la compilazione, è stato preparato un breve vademecum. Maggiori informazioni sulla SCIA sono disponibili al seguente indirizzo web: http://fareimpresa.comune.milano.it/joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=63&Itemid=47 
Il soggetto autorizzato deve effettuare la vendita attenendosi alle norme vigenti per il commercio librario. Copia della pratica SCIA deve essere tenuta nei luoghi in cui avviene la vendita. Per maggiori informazioni: Sig. Di Bartolo: 02 884 45697 Sig.ra Calati: 02 884 56236 Sig.ra: Prestinari 02884 Il termine ultimo per la presentazione delle richieste SCIA per Bookcity Milano è di una settimana prima dell’inizio dell’evento.

VADEMECUM PER LA COMPILAZIONE DELLA SCIA 

Per procedere alla compilazione della pratica è necessario registrarsi sulla piattaforma nazionale “Impresainungiorno” https://www.impresainungiorno.gov.it/sso/go. Compilare con i dati di chi effettuerà la vendita scegliendo esercizio di vicinato e indicando “L’avvio di una nuova attività”. Compilare con le info sull’attività da esercitare (es. vendita libri). Compilare con le info sul luogo della vendita (es. prima indicare il luogo/via dove avverrà la vendita poi crocettare se il luogo è posto all’interno di un palazzo storico, museo, biblioteca, e specificare poi esattamente se all’interno di Biblioteca Sormani, Villa Necchi Campiglio etc.). Compilare con le info sul periodo (arco temporale) della vendita; a fianco aggiungere < BOOKCITY >, che permetterà ai nostri operatori a terminale di riconoscere con più facilità, visivamente, che si tratta delle scia legate all’iniziativa promossa da Comune e Editori. N.B. Non compilare più pratiche se la vendita viene svolta dallo stesso operatore in più luoghi differenti ma allegare un elenco a parte indicante iniziative, luogo, data e ora. SCIA SCHEDA 2 (da scaricare dal sito Fare impresa Milano e caricare come allegato libero). Si compila per attestare i requisiti morali previsti dall'articolo 65 della L. R. 6/2010 e s.m.i. Non prestare quindi attenzione alle fattispecie del punto 3 in quanto riferite ai requisiti professionali richiesti a chi somministra alimenti e bevande.