Nostalgia e nazionalismo

Con Marta Dassù, Edoardo Campanella, Vittorio Emanuele Parsi e Giulio Sapelli

Se riscontri problemi con il video clicca qui

La nostalgia è diventata una delle principali forze della politica globale. Mentre Donald Trump spera di "fare di nuovo grande l'America", Xi Jinping chiede un "grande ringiovanimento del popolo cinese" e la maggioranza dei russi piange ancora l'Unione Sovietica. Ma è la Brexit, con la sua idealizzazione di un'epoca passata di piena sovranità, a incarnare il nazionalismo nostalgico nella sua forma più pura. Nonostante il suo sapore romantico, la nostalgia è un malessere, una combinazione di paranoia e malinconia che idealizza il passato, denigrando il presente. Questa epidemia di mitizzazione della storia nazionale sta plasmando la politica in modo rischioso, alimentata dall'invecchiamento della popolazione, dai cambiamenti nell'ordine globale e dal disordine tecnologico. Nel dibattito politico la nostalgia collettiva viene usata come arma emotiva, capace di mobilitare una nazione verso obiettivi illusori.

Tutti i libri presentati a Bookcity Milano sono in vendita nelle librerie milanesi, aperte secondo le normative vigenti. Prova BOOKDEALER

libri


L’età della nostalgia, Edoardo Campanella, Marta Dassù, Egea

Aggiungi al tuo Calendario:

14/11/2020 10:30:00 14/11/2020 11:15:00 Europe/Rome BOOKCITY: Nostalgia e nazionalismo Con Marta Dassù, Edoardo Campanella, Vittorio Emanuele Parsi e Giulio Sapelli - <p>La nostalgia è diventata una delle principali forze della politica globale. Mentre Donald Trump spera di "fare di nuovo grande l'America", Xi Jinping chiede un "grande ringiovanimento del popolo ci , BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false DD/MM/YYYY