Le verità scomode: la Seconda Guerra Mondiale in URSS oltre la propaganda

Con Maurizia Calusio, Marcello Flores e Elena Freda Piredda. A cura di Associazione Memorial Italia

L’evento è dedicato alle memorie della Seconda Guerra Mondiale – ancora oggi in Russia chiamata, sin dall’epoca sovietica, “Grande Guerra Patriottica”. Oltre alla memorialistica di propaganda, che celebrava la vittoria ottenuta dall’URSS dimenticandosi del terribile prezzo che il Paese dovette pagare in termini di vite umane, a partire dagli anni della perestrojka sono apparsi diari e memorie che prima sarebbero stati censurati. Fra le opere più significative in questo senso, troviamo Memorie di guerra. Leningrado (1941-1945) di Nikolaj Nikulin (1923-2009), divenuto in seguito curatore dell’Ermitage. Nikulin allora diciottenne, si arruolò volontario e visse in prima persona l’atroce esperienza di un conflitto sanguinario. Memorie di guerra. Leningrado (1941-1945) è un resoconto crudo e onesto non soltanto della vita al fronte dove gli uomini si imbarbariscono, perdono i propri capisaldi morali e rischiano di diventare simili a delle bestie, ma anche degli effetti devastanti che la guerra, anche dopo il suo termine, ha su coloro che l’hanno vissuta.


libri


Memorie di guerra. Leningrado (1941-1945), Nikolaj Nikulin, Guerini e Associati

Aggiungi al tuo Calendario:

18/11/2022 16:30:00 18/11/2022 17:30:00 Europe/Rome BOOKCITY: Le verità scomode: la Seconda Guerra Mondiale in URSS oltre la propaganda Con Maurizia Calusio, Marcello Flores e Elena Freda Piredda. A cura di Associazione Memorial Italia - <p>L’evento è dedicato alle memorie della Seconda Guerra Mondiale – ancora oggi in Russia chiamata, sin dall’epoca sovietica, “Grande Guerra Patriottica”. Oltre alla memorialistica di propaganda, che Casa della Memoria, via Confalonieri 14, Milano BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false DD/MM/YYYY