Religione e giustizia: quando i conti non tornano

Con Gabrio Forti, Silvano Petrosino e Annachiara Sacchi. In collaborazione con Archivio J. Ries

«Ha sbagliato, deve pagare»; «Se sacrifico qualcosa, in cambio...»: c’è una ragionevole follia nell’umano che contabilizza la giustizia, terrena e non. E questo accade da sempre. Sia il sacrificio umano sia il capro espiatorio, di cui il primo rappresenta una sorta di estrema esasperazione, costituiscono autentiche “follie antropologiche” che tuttavia rivelano, come spesso accade quando ci si confronta con gli aspetti più profondi ed estremi dell’esperienza umana, una loro irriducibile ragionevolezza. Ma aumentare la pena fa davvero diminuire il reato? E sacrificare una vita in cambio di altro (pensiamo alla guerra) può essere ragionevole? Rispondono il filosofo-antropologo Silvano Petrosino e il giurista, Gabrio Forti, autori del volume "Logiche follie" (Vita e Pensiero). Conduce il dialogo tra i due autori la giornalista del “Corriere della Sera” Annachiara Sacchi.

libri


Logiche follie. Sacrifici umani e illusioni della giustizia, Silvano Petrosino, Gabrio Forti, Vita e Pensiero

Aggiungi al tuo Calendario:

17/11/2022 16:00:00 17/11/2022 17:00:00 Europe/Rome BOOKCITY: Religione e giustizia: quando i conti non tornano Con Gabrio Forti, Silvano Petrosino e Annachiara Sacchi. In collaborazione con Archivio J. Ries - <p>«Ha sbagliato, deve pagare»; «Se sacrifico qualcosa, in cambio...»: c’è una ragionevole follia nell’umano che contabilizza la giustizia, terrena e non. E questo accade da sempre. Sia il sacrificio Università Cattolica del Sacro Cuore, Largo Gemelli, 1 BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false DD/MM/YYYY