Città immaginate, città immaginarie

Con Barbara Barberis, Nicoletta Brazzelli, Dino Gavinelli, Elena Ogliari e Anna Maria Salvadè

“Le città come i sogni sono costruite di desideri e di paure”, scrive Italo Calvino in Le città invisibili (1972). L’incontro mira a far emergere la dimensione soggettiva e “immaginaria” della rappresentazione urbana, nei testi letterari ma anche nelle immagini fotografiche. Come il volume Città e spazi urbani (2023) dimostra, le città sono palinsesti in cui si sovrappongono architetture, geografie e storie. L’immaginario urbano ha anche una connotazione visiva, una dimensione iconografica spesso di grande impatto emotivo. L’evento comprende anche l’esposizione di alcune fotografie del progetto Outback Milano (una serie è attualmente in esposizione all’Airport Art Program dell’aeroporto di Atlanta). Fra geografia, letteratura e fotografia, dunque, si discuterà del paesaggio urbano, animato da proiezioni utopiche e distopiche, nella convinzione che trovare nessi fra visioni diverse sia essenziale per comprendere le città e le loro fantasmagoriche presenze nella cultura contemporanea.


La prenotazione all'evento è obbligatoria

libri


Città e spazi urbani. Fra geografia e letteratura, Nicoletta Brazzelli, Mimesis
OUTBACK_Milano, Barbara Barberis, Droma Studio

Aggiungi al tuo Calendario:

17/11/2023 14:30:00 17/11/2023 00:00:00 Europe/Rome BOOKCITY: Città immaginate, città immaginarie Con Barbara Barberis, Nicoletta Brazzelli, Dino Gavinelli, Elena Ogliari e Anna Maria Salvadè - <p>“Le città come i sogni sono costruite di desideri e di paure”, scrive Italo Calvino in Le città invisibili (1972). L’incontro mira a far emergere la dimensione soggettiva e “immaginaria” della rapp Università degli Studi di Milano, Piazza S. Alessandro 1 BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false DD/MM/YYYY