Friedrich A. von Hayek e la presunzione fatale

Con Giandomenica Becchio, Gilberto Corbellini, Enzo Di Nuoscio e Alberto Mingardi

"La presunzione fatale" è il testamento intellettuale di Friedrich A. von Hayek (1899-1992). Tra i più importanti economisti e filosofi politici del Novecento, vincitore del premio Nobel nel 1974, Hayek pubblicò questo libro quando era prossimo ai novant’anni e il Muro di Berlino stava per essere abbattuto. Il sottotitolo, "Gli errori del socialismo", dava l'impressione che si trattasse di un saggio d'attualità. In realtà il respiro del libro è molto più vasto. Adottando un approccio economico ed evoluzionistico, in queste pagine l’autore esamina l’origine, la natura e lo sviluppo dei differenti principi morali che sono alla base del socialismo e dell’ordine esteso del mercato. Se i difensori della pianificazione centralizzata muovono dall’errore di credere di sapere più di quanto è possibile sapere e si propongono obiettivi irrealizzabili, per Hayek solo l’ordine che emerge dalla cooperazione spontanea tra gli individui può garantire livelli di vita elevati e il futuro della civiltà.

libri


La presunzione fatale. Gli errori del socialismo, Friedrich A. von Hayek, IBL Libri

Aggiungi al tuo Calendario:

18/11/2023 16:00:00 18/11/2023 17:00:00 Europe/Rome BOOKCITY: Friedrich A. von Hayek e la presunzione fatale Con Giandomenica Becchio, Gilberto Corbellini, Enzo Di Nuoscio e Alberto Mingardi - <p>"La presunzione fatale" è il testamento intellettuale di Friedrich A. von Hayek (1899-1992). Tra i più importanti economisti e filosofi politici del Novecento, vincitore del premio Nobel nel 1974, Istituto Bruno Leoni (IBL), Piazza Castello, 23 milano BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false DD/MM/YYYY