«I have a dream». Storie e memorie: l’incessante sogno di mondi diversi

Con Andrea Caspani, Fabrizio Foschi e Giorgio Cavalli

Al tavolo saranno presenti i tre protagonisti di cui sopra. L’incontro prevede un inquadramento di Andrea Caspani del tema del rapporto tra memorie personali e storia generale, con un particolare attenzione sul valore pedagogico e didattico della narratività per le giovani generazioni; una perlustrazione da parte di Fabrizio Foschi dei nodi culturali che hanno costituito la categoria di “Epoca moderna”, premessa anche delle contraddizioni e delle tensioni del nostro tempo; una esemplificazione da parte di Giorgio Cavalli del “sogno della pace”, maturato a partire dall’attraversamento dell’inferno conflitto della Grande Guerra da parte di un cappellano militare, Angelo Roncalli, che diventerà il papa della Pacem in terris, di cui ricorre quest’anno il 60°. Il nucleo essenziale dell’evento è la presentazione mediata da immagini, letture e spezzoni audiovisivi del sogno come categoria portante della memoria storica e per la stessa storia nel suo farsi quotidiano: l’agire degli uomini, infatti, è sempre impregnato di sogni, di ideali che prefigurano nuovi modelli del vivere sociale e personale. Il sogno è dunque come il rilancio di un passato del quale si rintracciano valori e figure portanti e progettazione di un futuro che distoglie a volte dalle contraddizioni del presente. L’indagine sul significato del fare memoria e della storia stessa in quanto tale diviene in questo modo una ricerca comune che attraversa le varie interpretazioni storiografiche. Dall’intreccio tra diverse forme narrative (diari, lettere e cartoline, documenti di guerra, fotografie, musica, ricordi personali di chi ha raccolto la testimonianza) e tra una narrazione “oggettivante” con una letteraria più protesa all’immedesimazione soggettiva è possibile generare forme di scrittura al servizio di una verità storica arricchita da una verità “esistenziale”. Dall’immedesimazione col vissuto di popoli e persone del passato emerge così un fattore che muove la storia dei popoli al di sotto di tutti i meccanismi socio-economici: il desiderio, pur nell’imperfezione di tutte le formazioni sociali, di sognare mondi nuovi, in cui la giustizia si associ alla libertà. L’evento potrebbe essere arricchito da alcune proiezioni di fotografie in slides.

libri


Angelo Giuseppe Roncalli cappellano militare nella Grande Guerra, Giorgio Cavalli, Gaspari Editore
Insegnare storia. Una prospettiva umanistica, Andrea Caspani, EDUCatt
Una storia dell’epoca moderna. Spazi, trame, personaggi alle radici del nostro presente, Fabrizio Foschi, Rubettino scuola

Aggiungi al tuo Calendario:

18/11/2023 17:00:00 18/11/2023 17:30:00 Europe/Rome BOOKCITY: «I have a dream». Storie e memorie: l’incessante sogno di mondi diversi Con Andrea Caspani, Fabrizio Foschi e Giorgio Cavalli - <p>Al tavolo saranno presenti i tre protagonisti di cui sopra. L’incontro prevede un inquadramento di Andrea Caspani del tema del rapporto tra memorie personali e storia generale, con un particolare a PIME - Pontificio Istituto Missioni Estere, Via Monte Rosa, 81 BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false DD/MM/YYYY