La vita è sogno. Recitare le emozioni con la tecnica attoriale e le conoscenze neuroscientifiche

Con Chiara Cappelletto, Luca Spadaro e Marta Calbi

Nella commedia Il gabbiano di Anton Cechov Kostia dice che a teatro bisognerebbe rappresentare la realtà “come ci appare nei sogni”, ovvero con quella potenza prerazionale e incontrollata che anima ognuno di noi. Invece, dice Kostia, gli attori ci mostrano personaggi “intenti a mangiare, camminare, portare la propria giacca”. Un’arida superficie che non rivela l’essenza dell’Umanità, mentre i sogni scatenano nel sognatore emozioni disinibite. Proprio le emozioni sono il tema della ricerca artistica di cui si parla nel volume: come recitare volontariamente questi atti involontari? Come realizzare una “tecnica delle emozioni” che gli attori e le attrici possano usare in scena? Ripercorrendo i passi di Diderot, Darwin, Stanislavskij, Ekman, Brecht, Damasio e altri maestri della scienza e del teatro, gli autori provano a dare una risposta pratica a questa domanda, perché –malgrado il disappunto di Kostia – il teatro è davvero il luogo per eccellenza in cui si conoscono le emozioni.


La prenotazione all'evento è obbligatoria

libri


Recitare le emozioni. Nuove tecniche teatrali attraverso le neuroscienze, Luca Spadaro, Dino Audino Editore

Aggiungi al tuo Calendario:

14/11/2023 10:30:00 14/11/2023 00:00:00 Europe/Rome BOOKCITY: La vita è sogno. Recitare le emozioni con la tecnica attoriale e le conoscenze neuroscientifiche Con Chiara Cappelletto, Luca Spadaro e Marta Calbi - <p>Nella commedia <em>Il gabbiano</em> di Anton Cechov Kostia dice che a teatro bisognerebbe rappresentare la realtà “come ci appare nei sogni”, ovvero con quella potenza prerazionale e incontrollata Università degli Studi di Milano, Via Santa Sofia, 9/1 BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false DD/MM/YYYY