Sognare e progettare con la cultura

Con Noemi Satta, Guido Cavalli, Emanuel Ingrao, Cristina Chiavarino e Roberta Franceschinelli

La cultura può essere uno strumento di cura? E in quale modo cura e cultura possono essere strumenti di rigenerazione di territori fragili? Se ne parla nel volume “La cultura cura”, a cura di Noemi Satta, esperta di innovazione culturale, a partire dall’esperienza Magnete, un luogo nella periferia nord orientale di Milano nato per i giovani e per progetti nei quali la dimensione culturale è leva per la cura di tessuti sociali attraversati dall’iperdiversità (generazionale, di genere, provenienza geografica, background migratori, condizioni lavorative, abitative, ecc.). Un esempio positivo sulla storia di resistenza e rinascita di un quartiere incompiuto, nato in sinergia con diverse organizzazioni. Ne discute la curatrice con Guido Cavalli, Presidente Magnete, Emanuel Ingrao, Founder & CEO di Shifton, studio di design per l'innovazione sociale, Cristina Chiavarino, direttrice Area Arte e cultura della Fondazione Cariplo, e Roberta Franceschinelli, Project manager Fondazione Unipolis.

libri


La cultura cura. Progettare nuovi centri culturali in tempi incerti, Noemi Satta (a cura di), Vita e Pensiero

Aggiungi al tuo Calendario:

17/11/2023 18:00:00 17/11/2023 00:00:00 Europe/Rome BOOKCITY: Sognare e progettare con la cultura Con Noemi Satta, Guido Cavalli, Emanuel Ingrao, Cristina Chiavarino e Roberta Franceschinelli - <p>La cultura può essere uno strumento di cura? E in quale modo cura e cultura possono essere strumenti di rigenerazione di territori fragili? Se ne parla nel volume “La cultura cura”, a cura di Noemi Magnete, Via Adriano, 107 BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false DD/MM/YYYY